1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Ultime news

Campionato Italiano Valencia 2011

Ultimo aggiornamento Martedì 03 Luglio 2012 15:57

Scritto da Pino Naim

06 Luglio 2011

 

Logo-AS-MEDICI-RC-3Dcampionati-italiaL’A.S. MEDICI REGGIO CALABRIA TERZA
AL CAMPIONATO ITALIANO MEDICI

 

 

Ancora una volta sul podio al massimo torneo nazionale di categoria
disputatosi in Spagna, a Valencia, dal 26 giugno al 2 luglio 2011

Rosa_Valencia__2011

In piedi (da sx): Cerbino, De Stefano, Lapa, Romeo G., Galletta, De Leo, Praticò,
Melito, Mauro, Laurendi, La Bruna, il mister D'Agostino
Accosciati: Lamberti, Meliadò, Ditto, Lucente, Brancati, Flesca, Naim, Romeo M.

Dopo il trionfo tricolore del 2009 a Licata ed il 3° posto dello scorso anno in terra calabra a Tropea, l’A.S. Medici Reggio Calabria ha confermato il 3° posto, che le ha permesso di salire ancora una volta sul podio, a Valencia, in Spagna, dove si è appena conclusa la 14^ edizione del massimo torneo nazionale di categoria: la squadra reggina ha mancato l’ingresso in finale avendo avuto la sfortuna di trovare in semifinale, esattamente come l’anno scorso, la fortissima squadra di Milano Brianza ma, come l’anno scorso, rimane comunque un bel terzo posto che è sempre un ottimo risultato a conferma della competitività e della continuità della squadra reggina ad altissimi livelli. Al via della competizione otto formazioni, divise in due gironi da quattro squadre ciascuno.

phoca_thumb_l_Lapa Ciccio (17.03.2001 - X)Nei gironi preliminari la squadra dei medici reggini parte subito col piede giusto Lucente_Giuseppe_-_esordio_9.05.1998battendo di misura (2-1), la compagine dei colleghi di Roma. Dopo avere subito una rete a freddo da parte della squadra romana che ha costituito la grande sorpresa del torneo di quest’anno, la squadra capisce che contro la Roma di quest’anno non si può scherzare e così reagisce e ribalta il risultato prima, nel finale del primo tempo, grazie ad un calcio di rigore concesso dall’arbitro spagnolo per spinta in area su Peppe Romeo e trasformato da Ciccio Lapa e poi, nella ripresa, con un bellissimo colpo di testa di Peppe Lucente che prende in controtempo il portiere romano.

La seconda gara, contro i cugini di Melito di Porto Salvo, è molto tranquilla e soft, alle due squadre basta il pareggio e non vogliono farsi male; finisce così con un logico 0-0.

phoca_thumb_l_Lamberti Giampaolo (27.06.2002 - X)Si arriva così alla terza ed ultima gara del girone preliminare contro la squadra di Milano Brianza, grande favorita per la vittoria finale. La squadra amaranto vuole vincere per mantenere il primo posto del girone e trovare, presumibilmente, un quarto di finale accessibile e pertanto cerca di imporre il proprio gioco. Nel primo tempo passa in vantaggio con una bella incursione in area di rigore di Giampaolo Lamberti che beffa in uscita il portiere brianzolo Franchi ma la squadra avversaria trova subito il pareggio. Nella ripresa la partita è equilibrata ma, proprio nel finale, Enzo Laurendi, con un magnifico colpo di tacco, beffa da due passi Franchi e fissa il risultato finale sul 2-1.

phoca_thumb_l_Laurendi Enzo (8.10.2005 - X)Nei quarti di finale il tabellone ci mette contro Bari, compagine esordiente assoluta a questi livelli. La squadra, in considerazione della modesta caratura dell’avversario, prende sottogamba la partita e stenta a produrre gioco facendo il gioco dei baresi che si difendono senza eccessivi patemi. Ci vuole così un guizzo sotto porta di Enzo Laurendi, che manda in rete una respinta del portiere barese su calcio di punizione da fuori area di Sigi Mauro, per sbloccare la partita a metà della ripresa, timbrare l’1-0 che vale l’accesso alla semifinale e raggiungere così l’obbiettivo minimo: ora si punta direttamente all’ennesima finale, che sarebbe l’ottava in dieci edizioni (!), anche se il compito si presenta molto arduo vista la forza dell’avversario, Milano Brianza. Insomma Reggio Calabria contro Milano Brianza, in pratica il meglio di tutto il torneo e sicuramente una finale anticipata ma, purtroppo, per gli intrecci del tabellone, una delle due andrà fuori.

Ed infatti la semifinale è molto ardua contro i brianzoli, quasi tutti molto giovani e dotatissimi dal punto di vista tecnico ed atletico, che prevalgono nel possesso palla ed esercitano un evidente predominio territoriale. I medici reggini si difendono e cercano di pungere in contropiede ma con scarso successo e, a dieci minuti dal termine del primo tempo, Milano passa in vantaggio con uno strepitoso tiro dai 25 metri dell’attaccante Concone (che sarà capocannoniere del torneo) che non lascia scampo a Marcello La Bruna. Nella ripresa la nostra squadra, con grandissimo orgoglio, cerca di reagire e si va vedere più spesso in attacco andando anche vicinissimo al pareggio con Danilo Galletta che di testa, in mischia, per poco non beffa il portiere Franchi. Dal possibile pari, in contropiede, la squadra brianzola sfrutta un’indecisione difensiva ed ottiene un calcio di rigore per atterramento in area di rigore reggina: sul dischetto va il solito Concone che batte imparabilmente La Bruna e fissa il risultato sul 2-0 finale.

phoca_thumb_l_Melito Gianluca (1.02.2004 - X)Nella finale per il terzo posto ci tocca di nuovo Roma che, nell’altra semifinale, era stata superata all’ultimo soffio dalla squadra di Melito che poi, nella finale, sarà battuta nettamente (0-3) da Milano Brianza. La gara parte subito in discesa grazie ad una rete di Giampaolo Lamberti che beffa con una parabola incredibile il portiere romano, ma la squadra è stanca (è la sesta partita in sei giorni!) e senza grandissime motivazioni perché, ovviamente, si avverte ancora la delusione per lo sfortunato esito della semifinale e così subisce il ritorno della squadra avversaria che, a inizio ripresa, trova il pareggio con un gran tiro dal limite dell’area. La squadra reagisce e ci vuole a Prem_Valencia__2011questo punto voglia e tanta grinta per riprendere in mano la gara che viene chiusa infine da Gianluca Melito che, al culmine di una bella incursione in attacco, con un preciso colpo di testa, conseguente ad un calcio di punizione di Pasquale De Stefano, batte il portiere capitolino e fissa il punteggio finale sul 2-1 che garantisce il terzo posto alla nostra squadra che prosegue così nella sua grande tradizione che la vede sempre e comunque sul podio.

Sponsor Ufficiale

Logo_Mangiatorella

Organigramma

Fondatori

dr. Giuseppe Naim
dr. Domenico Saladino

Dott. Domenico Saladino (Fondatore)


Presidente Onorario

Dott. Rosario Cassone (Presidente Onorario)

dr. Rosario Cassone

Presidente

Dott_Giuseppe_Naim_Presidente3

dr. Giuseppe Naim

Segretario

Dott_Francesco_Battaglia_Segretario

dr. Francesco Battaglia

Tesoriere

Dott_Francesco_Polimeni_Consigliere

dr. Francesco Polimeni

Consiglieri

Dott_Antonio_Carbone_Consigliere

dr. Antonio Carbone

Dott_Giuseppe_Ielo_Consigliere

dr. Giuseppe Ielo

Referente giovani

Dott_Rosario_Cassone_Rappr_giovani_

dr. Rosario Cassone

 


Logo-campionati-internazion

Campione
del Mondo

Jesolo (VE) 1992

Campione d'Europa

Salerno 1995



campionati-italia

Campione d'Italia

Pistoia 1999
Copanello (CZ) 2000
Licata (AG) 2009
Ragusa 2012
S. Teresa Gallura (SS) 2018



Logo-Coppa-Italia

Coppa Italia

Lugano 2007
Cosenza 2009
Paola (CS) 2014 



Parkinson-cup

Parkinson Cup

Verbania 2006
Reggio Calabria 2007
Reggio Calabria 2008